Un rapporto di sincera amicizia è sempre esistito fra il gruppo “Toscana Arte – Giovanni March” ed il “Gruppo Labronico”: sono quindi lieto di trasmettere a Lorena March ed a tutti i soci dell’associazione che presiede, il saluto dei “labronici”.

Uno dei motivi di questo “gemellaggio” è il prestigioso nome di Giovanni March, che fu fra i fondatori di ambedue i gruppi.

La realizzazione di questo volume dimostra la volontà di tutti i vostri soci di progredire, di conquistare sempre nuovi traguardi e portare il messaggio dell’arte livornese in tutte le parti d’Italia.

Scrisse per voi il non dimenticato Piero Bargellini, sindaco fiorentino nel periodo dell’alluvione “Pane al pane e vino al vino”: una frase che non ha bisogno di tanti commenti, che conferma il vostro desiderio di esprimervi sempre con totale spontaneità, di non accettare compromessi.

Con un pensiero a March, vi saluto con labronico affetto e attendo da tutti voi nuove iniziative.

titolo05